Falerone

Due nuovi italiani a Pieve Torina

Due nuovi cittadini a Pieve Torina, piccolo Comune terremotato dell'entroterra maceratese. Il sindaco Alessandro Gentilucci ha conferito la cittadinanza italiana a due giovani, un uomo e una donna, che hanno voluto unirsi alla comunità del paese distrutto dal sisma, che non si è mai fermato nonostante le enormi difficoltà. La cerimonia si è svolta nella sede provvisoria del Comune. Si tratta di Fatijon Ademaj, 18enne nato in Kosovo, e di Ahoutchi Evelyine Erzouah, di 27 anni, nata in Costa d'Avorio. Entrambi hanno giurato di rispettare la Costituzione italiana e le leggi dello Stato. Il sindaco, dopo aver letto il decreto del presidente della Repubblica, ha donato loro copia della Carta Costituzionale.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie